Il caso dell'acquirente del midollo osseo

Una madre disperata dovrebbe essere autorizzata ad attirare i donatori con denaro contante? Sii il giudice.

Tutto ciò che Doreen Gummoe poteva fare era sperare. Sua figlia Jordan Flynn era nata con l'anemia di Fanconi, una rara malattia del sangue ereditaria che distrugge il midollo osseo e rende i malati molto sensibili al cancro. Nella primavera del 2012, quando la Giordania aveva 14 anni, i medici trovarono cellule di preleucemia nel suo sangue. Senza un immediato trapianto di midollo osseo, sarebbe morta tra pochi mesi.

In genere, i fratelli sono i donatori più vitali, ma i fratelli Jordan non erano uguali. Nel 2005, Gummoe aveva dato alla luce due gemelle, Julia e Jorja, che avevano anche l'anemia di Fanconi. Un giorno probabilmente avranno anche bisogno di trapianti.





Gummoe, che vive a Lewiston, nel Maine, si è rivolto al registro del National Marrow Donor Program, pregando di trovare un donatore volontario per la Giordania nel 2 percento delle persone registrate. A volte un donatore non è disposto a sottoporsi alla procedura, anche se lui o lei è una partita. Anni fa, i trapianti hanno richiesto una dolorosa biopsia nell'osso pelvico. Oggi, il metodo più comune e praticamente indolore, l'aferesi, consiste nel collegare i donatori a una macchina che preleva sangue, raccoglie cellule staminali e restituisce il sangue, che rigenera naturalmente le cellule staminali che sono state rimosse.

If there were compensation for bone marrow donors, that might put more people in the registry